I Quadri di Fiori

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita di quadri di fiori dei piò importanti pittori. Per maggiori informazioni clicca qui.
quadri fiori

I quadri di fiori hanno segnato la storia della pittura, in maniera particolare dal ‘600 in poi, quando molti artisti si cimentarono nella rappresentazione di composizioni floreali. Il fiore è un elemento che si presta in maniera ottimale alle arti figurative: gli artisti ne hanno mostrato le numerose sfaccettature. A seconda delle diversi correnti pittoriche anche il soggetto floreale viene rivisitato nel corso dei secoli,  trasformandosi da semplice elemento decorativo a protagonista principale dei dipinti. Da Caravaggio a Rembrandt, dai pittori fiamminghi a Van Gogh c’è stato un forte interesse per le potenzialità estetiche ed espressive dei fiori.
Tra i quadri di fiori quello più rappresentativo è la Fiasca Fiorita di Forlì. Il dipinto viene attribuito ad un anonimo e rappresenta con una maturità stilistica sorprendente una fiasca che contiene degli splendidi fiori. La natura diventa simbolo della bellezza: questo dipinto viene acclamato come tra le più affascinanti nature morte dipinte nel tempo, anche se i critici sanno molto poco sull’autore. Il fiore viene esaltato in tutto il suo splendore, fino a diventare simbolo, da semplice elemento naturale viene innalzato ad icona di bellezza assoluta.
È nel ‘600 con il trionfo del Barocco che i quadri di fiori diventeranno un genere molto frequentato ma già Caravaggio aveva esplorato le potenzialità espressive dell’elemento floreale. Basti pensare al ragazzo con canestro di frutta o alle nature morte, quadri in cui fiori e frutta rappresentano i soggetti principali. Guido Cagnacci, Van Dick, Dolci hanno reso grande il genere. Lo stesso Rembrandt non ha disdegnato il fascino dei fiori, ritraendo in Flora, sua moglie come Saskia nei panni della dea della fertilità di origine romana.
Anche i romantici si cimentarono nella realizzazione di quadri di fiori: l’anelito per l’infinito, l’amore per la natura trovano espressione nel fiore, elemento tanto bello quanto carico di mistero. Gli impressionisti vedono nell’elemento naturale, ed in maniera particolare in quello floreale, un modo per “ribellarsi” all’accademismo e allo schematismo ereditato dalla tradizione pittorica precedente. Inizia così un interesse molto forte per i quadri di fiori che porterà artisti come Klimt, Van Gogh, Cezanne, Leighton, Alma Tadema a cimentarsi nella rappresentazione del soggetto floreale con risultati davvero straordinari.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio