I Quadri d’Autore

quadri autore

I quadri d’autore sono molto piò che capolavori della pittura, sono un patrimonio inestimabile dell’arte occidentale che va preservato e protetto. Dal Medioevo al Novecento gli artisti ci hanno regalato opere di una bellezza straordinaria: basti pensare alla Monnalisa o ai dipinti del Caravaggio, al celeberrimo Colazione sull’erba di Monet o ai meravigliosi Girasoli di Van Gogh. Dipinti che hanno superato i confini del tempo, celebrando l’eterna meraviglia dell’arte pittorica e che, ancora oggi, riprodotti in stampa hanno un loro fiorente mercato.

Ma che cosa significa la locuzione “quadri d’autore”? Quali dipinti vi si possono includere? Si tratta di una categoria molto ampia che racchiude tutti quei dipinti realizzati da artisti famosi, che hanno lasciato un segno nella storia della pittura. In genere si tende ad utilizzare questa etichetta anche quando ci si riferisce alle copie di celebri dipinti. Degas, Guttuso, Modigliani, Klimt, Munch, Van Gogh sono tra i più richiesti: ma come non citare le “rivoluzionarie” tele di Warhol? Opere che sono diventate icone di un’epoca e che continuano a “vivere” ancora oggi rivisitate, riprodotte, rielaborate ad uso e consumo di un mercato che tende a ridurre tutto a bene da consumare in fretta.

I quadri d’autore, considerati nelle loro diverse accezioni, diventano dunque il simbolo delle contraddizioni del nostro tempo, in forte crisi di identità e di valori. L’opera d’arte ha perso il senso di assoluto e la sacralità che aveva nel passato. Oggi l’arte corre il rischio di essere assimilata ad un bene di consumo, di essere ridotta a mero valore “economico” più che ideale. Ed è un tema su cui gli artisti e pittori contemporanei invitano in qualche modo a riflettere attraverso la ricerca e la sperimentazione di nuove forme espressive. Lo stesso Warhol, in modo provocatorio, fa dell’arte un bene che deve essere consumato seguendo la logica di mercato.
Ma l’arte è molto di più che un bene di consumo. Ha a che fare con ciò che di più alto vi è nell’uomo: emozioni, sentimenti, ispirazione. I quadri d’autore possono assurgere dunque ad una funzione “catalizzatrice”: liberano l’anima dalle passioni brute per avvicinarla alla bellezza ideale. Ed è forse questo il motivo per cui, di fronte ad un grande capolavoro, si rimane quasi basiti, senza parole, trasportati in una dimensione che poco ha a che fare con l’umano. Una dimensione in cui dominano la pace, la serenità ed il piacere. Anche di fronte ad un quadro come Guernica di Picasso, che racconta gli orrori della guerra spagnola, non si può non essere trasportati nell’universo parallelo dell’arte che spinge a riflettere sul Bello e sui misteri della Vita.

L’arte nutre l’animo umano e lo arricchisce. In questo senso i quadri d’autore sono la testimonianza di quali vette può raggiungere la capacità espressiva dell’essere umano. L’urlo di Munch rappresenta, meglio di ogni descrizione, l’angoscia e la disperazione dell’uomo moderno. La pittura è lo strumento attraverso il quale esprimere le più profonde emozioni. Anche per Van Gogh era lo stesso. L’espressionismo vuole proprio rappresentare il lato “soggettivo” della realtà così come viene colta nella sua emotività.
Ma è riduttivo citare solo alcuni dei quadri d’autore che hanno contribuito a rendere immenso il patrimonio artistico occidentale. Al di là delle epoche e dei movimenti l’importante è tenere sempre presente il valore dell’arte e la sua funzione. L’importante è capire che se viene ridotta a mero bene di consumo si rischia di distruggere ciò che di più alto c’è in ogni essere umano.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio