Victor Vasarely

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Victor Vasarely.
Per maggiori informazioni clicca qui

vasarely_telaPittore ungherese dal precoce talento, nasce a Pécs il 9 aprile 1906: frequenta l’Accademia artistica privata Podolini-Wolkmann , da cui esce notevolmente migliorato e con una tecnica tutta particolare, attenta più allo studio della grafica e alla composizione dei colori. Nel 1930 si trasferisce a Parigi, centro culturale ed artistico dell’epoca, e lì sposa Claire, sua collega di studi.

Nel 1950 questo pittore contemporaneo fonda l’Op-Art, diminutivo di Optical Art, una corrente artistica la cui fonte d’ispirazione è Paul Klee: sono le figure geometriche a diventare protagoniste delle sue opere attraverso uno studio della grafica e della composizione pittorica che sembra scomporre l’opera in più piani sovrapposti, mentre in realtà è uno solo; sono, in effetti, gli antenati delle illusioni ottiche odierne. A questa fase appartiene il ciclo de “Il Movimento” (Le Mouvement), opere in cui le figure rappresentate sembrano avere vita propria; così Vasarely sintetizzava il suo pensiero: “I bruschi contrasti in bianco e nero, l’insostenibile vibrazione dei colori complementari, il baluginante intreccio di linee e le strutture permutate sono tutti elementi della mia opera il cui compito non è più quello di immergere l’osservatore  in una dolce melanconia, ma di stimolarlo, e il suo occhio con lui. ».

Gli anni Sessanta e Settanta sono per lui i più produttivi: espone al Moma di New York e a Parigi, ed elabora anche da un punto di vista architettonico forme e colori in grado di impressionare l’osservatore: progetta in prima persona un centro didattico ad Aix-in-Provence, applicando sulla facciata di questo edificio gigantografie dei suoi quadri e soluzioni stilistiche alquanto vivaci da un punto di vista cromatico. È sicuramente un artista che ha indagato molto l’effetto che colori e caleidoscopi hanno sul cervello umano, ed è stato interessato a ricreare un effetto di sbalordimento. Muore a Parigi il 15 marzo 1997.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio