Kees Van Dongen

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Kees Van Dongen.
Per maggiori informazioni clicca qui

Kees_van_Dongen,quadroPittore olandese (Delfshaven 26 gennaio 1877- Monte Carlo 28 maggio 1968) dal temperamento romantico, studia all’Accademia delle Belle Arti sviluppando uno stile che, in un primo momento, aderirà all’esperienza del fauvismo, corrente pittorica caratterizzata dall’utilizzo di colori forti e vivaci e da soggetti che non obbediscono alle leggi della prospettiva e del chiaroscuro.

Amico di Gauguin e di molti altri pittori famosi, questo pittore contemporaneo collabora a svariate riviste satiriche, creando un modo di dipingere sintetico e graffiante che lo accompagnerà per molto tempo. Nel 1905 diventa amico di Picasso e viene da lui indirizzato al cubismo, anche se questo pittore nato nella terra dei tulipani si avvicinerà anche all’espressionismo, tentando e riuscendo a compiere un’originale sintesi fra il fauvismo, il cubismo e l’espressionismo.

In pratica si appropria degli elementi caratteristici di tutti e tre: del fauvismo prende i colori forti e vivaci, del cubismo la semplicità delle linee e il totale disinteresse per le leggi del chiaroscuro, e dall’espressionismo la pittura forte ed emotiva ma non la superficialità: i suoi ritratti di donna infatti, contesi dalle dame della borghesia, rappresentano in maniera acuta ed anche sfrontata la figura femminile immersa nel suo contesto sociale e caratterizzata da simbolismi che ricorreranno anche nell’espressionismo tedesco.

Non di rado le donne dei suoi ritratti saranno poste in posizione frontale rispetto all’osservatore, con pose provocanti e sinuose tipiche della pennellata di Van Dongen, che alla collocazione della figura all’interno di uno spazio preferirà sempre la rappresentazione impietosa dell’animo umano attraverso pose e sguardi.

Dopo la prima guerra mondiale si trasferisce a Monte Carlo e sulla Costa Azzurra, ove si stabilirà abbandonando le opere di grandi dimensioni a favore della ritrattistica. A novantuno anni e dopo aver acquisito una grande fama, si spegne, ma la sua scomparsa, stranamente, non susciterà alcuna emozione nell’ambiente parigino nonostante la sua vasta clientela francese.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio