Giulio Turcato

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Giulio Turcato.
Per maggiori informazioni clicca qui

turcato-quadroAstrattista italiano (Mantova, 19 febbraio 1912 – Roma, 22 gennaio 1995), è uno dei pittori contemporanei più presente nelle maggiori gallerie d’arte nazionali ed internazionali. Espone infatti a Palazzo Ancaiani, Spoleto 1973; al Palazzo delle Esposizioni, Roma 1974 (300 opere dal 1945); negli Istituti italiani di cultura di Stoccolma 1973, New York 1978, Madrid 1984; nel Museo d’arte moderna di Bucarest 1979; nel Musée de l’Athenée di Ginevra 1980; alla Loggetta Lombardesca di Ravenna 1982; alla Galleria nazionale d’arte moderna di Roma 1986; al Museo Correr di Venezia e al Castello Spagnolo dell’Aquila, 1990.

È presente a tutte le maggiori rassegne nazionali e internazionali sull’arte italiana dalla metà del secolo. La sua pittura denuncia influenze di Kandinskij, ed in un primo momento si presenta caratterizzata dall’utilizzo di colori chiari e vivaci e dalla pennellata energica; successivamente, la dimensione astratta di questo artista italiano trova una forma diversa, un nuovo canale con cui esprimersi, e cioè la sperimentazione.

Comincia infatti ad utilizzare nei suoi dipinti non solo i colori, ma anche alcuni materiali come la sabbia, che diventerà un punto fermo della sua pittura, la gommapiuma, che utilizzerà per la serie de “Le superfici lunari” conferendole un aspetto vagamente sognante, e cambierà anche l’uso dei colori, che da vivaci via via si trasformeranno in freddi. Dall’aspetto colorato della sua produzione giovanile passerà infatti alle colorazioni meno brillanti della sua produzione matura, con tavolozze più fredde e meno cariche rispetto alle precedenti.

In alcune composizioni sperimenterà addirittura il monocromatico, principalmente il blu, colore sempre presente nelle sue opere. È uno degli artisti italiani che ha avuto la maggiore fortuna critica, è stato infatti premiato molte volte (anche dalla Presidenza del Consiglio) e molte delle sue opere, valutate oggi tra i 7000 e gli 11000 euro, sono state acquistate dalle maggiori gallerie nazionali e da alcuni famosi musei internazionali.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio