Previati Gaetano

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Previati Gaetano.
Per maggiori informazioni clicca qui

Gaetano_Previati-telaGaetano Previati, pittore italiano, formatosi inizialmente nell’ambiente della Scapigliatura milanese divenne in seguito uno dei maggiori esponenti della corrente del divisionismo.

Previati nacque a Ferrara nel 1852 e fu allievo in giovinezza del Cassioli presso Firenze. Nel 1876 si trasferì a Milano dove portò avanti gli studi nell’Accademia di Belle Arti di Brera, dove vinse un concorso con l’opera “Gli ostaggi di Crema” (1879). Dalle giovanili opere di Gaetano Previati emerge una forte influenza post-romanticista, lo si denota dall’uso del chiaroscuro e dalla drammaticità dell’immagine.

Nel 1880, grazie all’amicizia con Luigi Conconi ed alla vicinanza con l’ambiente della Scapigliatura, il pittore iniziò ad interessarsi di temi sociali. L’anno dopo espose alla Triennale di Brera “Maternità”, un’opera divisionista entrando a far parte della corrente divisionista per l’appunto, anche per merito del mercante Grubicy e si stabilì definitivamente a Milano.

Previati, molto attratto dalla pittura d’idee e dal simbolismo, si avvicinò anche al gruppo francese della Rose-Croix d’impostazione preraffaellita.

Agli inizi del novecento si dedicò ad alcune opere teoriche, come: Tecnica della pittura (1905), Principi scientifici del divisionismo (1906) e Della pittura. Tecnica e arte (1913).

Previati fu invitato, fino al 1914, a partecipare alle esposizioni internazionali d’arte di Venezia ma espose anche al Salon des peintres divisionnistes italiens (a Parigi) da Alberto Grubicy e nella Sala del sogno della VII Biennale di Venezia (1907).

Fu fondata, nel 1911, dal fratello Vittore la Società per l’Arte di Gaetano Previati, il quale acquistò numerose quadri dell’artista. Si susseguirono negli anni dopo altre esposizioni a Genova (1915) e a Milano (1916 e 1919).

A seguito di numerosi lutti familiari, Previati non resse al dolore e morì nel 1920 a Lavagna. Fu riportato a Ferrara dove venne tumulato.

Fra le più importanti opere di Previati ricordiamo: “ Maria ai piedi della Croce”, “Re sole”, “Studi sulla via Crucis”, “La caduta degli angeli” e le illustrazioni per l’opera I Promessi Sposi del Manzoni.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio