Mario Mirabella

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Mario Mirabella.
Per maggiori informazioni clicca qui

mirabella_mario-dipintoMario Mirabella fu un pittore italiano appartenente al periodo a cavallo tra Ottocento e Novecento. Nacque a Palermo, il 3 aprile 1870: figlio di Gaetano e di Antonina Mannino, il giovane Mario ebbe la possibilità di frequentare un grande maestro, Francesco Lojacono, dal quale poté apprendere molto sull’arte e sulla pittura.

La sua partecipazione e frequentazione dell’Accademia delle belle arti a Palermo gli diede modo di addentrarsi ancora di più nel mistero dell’arte, e proprio dopo questo periodo, nel 1893, il pittore creò un dipinto, considerato oggi uno dei più esplicativi della sua prima formazione, Golfo di Napoli. Ad oggi, il dipinto si trova in quella che è la sede dell’Assemblea regionale siciliana, ovvero il palazzo dei Normanni.

Diverse furono le esposizioni a cui Mirabella partecipò: una, la prima, fu la IV Esposizione della Società promotrice di belle arti di Palermo, che gli fece guadagnare il secondo premio insieme al pittore Onofrio Tomaselli; l’altra, la V Esposizione sempre presso la Società di belle arti, è considerata ancora oggi una delle più importanti soprattutto per la quantità di dipinti.

Da non dimenticare, però, che la partecipazione del pittore si estese anche alla VI Esposizione, nel 1899, ed alla VII, tenutasi l’anno dopo nell’atrio di palazzo Villarosa. Tuttavia, pare che le opere più interessanti e degne di menzione fossero quelle precedenti alle ultime due esposizioni.

Si ricordano, in particolare, i vari dipinti dal titolo Paese estivo, Burrasca, Case Rustiche, Sferracavallo, mentre le esposizioni successive fecero balzare all’occhio dell’opinione pubblica e dei critici in particolare, una situazione di stanchezza che traspariva dai dipinti dell’artista, considerato una sorta di vittima – ed allo stesso tempo eroe – degli insegnamenti del suo primo maestro, Francesco Lojacono, a cui Mirabella si sentiva molto legato.

Il legame che lo stringeva a Lojacono appariva quasi come una sorta di abnegazione nei confronti del maestro, con la preoccupazione, sempre più viva, di non deludere le sue aspettative.

Rimane pertanto facile comprendere come, le opere più interessanti fossero quelle in cui il pittore si slegava dagli insegnamenti di Lojacono.

Mario Mirabella si spense a Palermo, il 26 aprile 1931.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio