Dottori Gerardo

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Dottori Gerardo.
Per maggiori informazioni clicca qui

dottori_gerardo-telaGerardo Dottori, non viene ricordato soltanto come un illustre pittore italiano ma anche per esser stato un autorevole esponente della corrente futurista.

Dottori nacque a Perugia nel 1884 in una famiglia popolare. Gli anni della sua formazione si svolsero presso l’Accademia di Belle Arti di Perugia e contemporaneamente svolse il mestiere di antiquario. Le opere di Gerardo Dottori affascinano tutti da subito: l’intensità cromatica, la forte dinamicità, il senso dello spazio e delle forme rendono la sua pittura indimenticabile.

Soggiornò presso Milano tra il 1906 ed il 1907 dove avviò la sua attività di decoratore per poi riprendere lo studio e tornare a Firenze dove entrò a far parte dei salotti artistici. La sua prima collaborazione con una rivista, la Difesa dell’Arte, è datata 1910.

L’anno successivo si trasferì a Roma dove con Giacomo Balla fu introdotto nell’ambiente del futurismo, di cui, nel 1912, fondò un gruppo per promuovere lo stesso in Umbria.

Si arruolò per la guerra ed al suo ritorno (1920) fondò la rivista futurista Griffa! Con cui Dottori si prefiggeva lo scopo di diffondere il movimento futurista a Perugia. In questo stesso anno espose la sua prima mostra personale a Roma. In seguito espose anche alla Biennale di Venezia, fu uno dei primi futuristi, per ben dieci volte. Fu anche uno dei firmatari del Manifesto dell’aeropittura, con Marinetti, Balla e Prampolini, nel 1931. Nei primi anni ’20 lavorò anche a due opere molto note “Primavera umbra” e “Incendio in città”.

Un anno dopo Dottori fu citato, nel Manifesto dell’Arte Sacra Futurista firmato da Marinetti e Fillia, come primo futurista ad aver realizzato anche soggetti sacri.

Salì in cattedra per insegnare pittura, all’Accademia di Perugia, dal 1939 sino al 1947.

Una data molto importante è il 1941, nel vortice del secondo conflitto mondiale, Dottori rivela nel Manifesto umbro dell’aeropittura, che tutta la sua pittura futurista ruota attorno al mistico. La sua passione per la corrente futurista lo accompagnerà fino al 1977 anno in cui morì e fu tumulato nel Cimitero monumentale di Perugia, fra i cittadini illustri.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio