La Pittura ad Olio

pittura olio

Tecnica pittorica affascinante e versatile, la pittura ad olio è alla base dell’arte del Rinascimento. Le sue origini sono antichissime ma il suo fascino è rimasto intatto nel corso dei secoli, tanto che ancora oggi sono molti gli artisti che amano utilizzare i colori ad olio. Si diffonde nelle Fiandre nella metà del Quattrocento per poi approdare anche in Italia dove pittori della levatura di Leonardo Da Vinci e Antonello da Messina se ne impadronirono per svilupparne tutte le potenzialità. Dai paesaggi ai ritratti, dalla natura morta ai soggetti religiosi la pittura ad olio ha potenzialità espressive davvero eccezionali.

I colori ad olio sono costituti da pigmenti polverizzati che vengono poi mescolati con olio per agglutinarli: in genere si utilizza l’olio di lino ma sono ottimi anche l’olio di noce, l’olio di canapa e quello di papavero. Questi oli sono definiti seccativi perché se esposti all’aria induriscono. Inoltre gli oli essenziali rendono i colori fluidi ed elastici facilitandone la stesura. I colori ad olio possono essere utilizzati in unione con l’essenza di lavanda e di trementina. La trementina se mescolata ai colori tende ad opacizzarli: in genere si adopera anche per la pulizia dei pennelli. I pigmenti devono essere accuratamente selezionati perché con il tempo si possono verificare reazioni chimiche che possono rovinare i dipinti. Per questo motivo è importante proteggere i lavori con delle vernici e scegliere i colori in maniera estremamente accurata. Il fascino della pittura ad olio è incontestabile: i colori sono vivaci e brillanti, le tonalità intense e calde, le tinte molto splendenti.

La pittura ad olio è la grande protagonista del Rinascimento italiano. Si diffonde nelle città che per prime vengono a contatto con i pittori fiamminghi: Napoli, Urbino, Ferrara e lo Stato Pontificio. Piero della Francesca, Antonello da Messina e Giovanni Bellini sono solo alcuni degli artisti che si sono dedicati a questa tecnica pittorica con risultati eccezionali. Rappresenta un mezzo espressivo potente, che consente di riprodurre i minimi dettagli con un realismo straordinario. E’ uno strumento straordinario che ha consentito ai grandi artisti di ogni tempo di lasciare alle generazioni successive un’immensa eredità culturale: capolavori di valore inestimabile che sono giunti fino a noi superando le insidie del tempo.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio