Il Pittore Tiziano

pittore tiziano

Considerato come il maggiore pittore italiano appartenente al sedicesimo secolo, Tiziano Vecellio – meglio conosciuto con il solo nome Tiziano – è un artista poliedrico ed innovatore, uno dei maggiori rappresentanti della corrente artistica del suo tempo ma anche un originale pittore, in grado di trasformare e fare proprie le influenze artistiche degli anni della sua formazione. Tiziano nasce a Pieve di Cadore tra il 1480 e il 1485 – non è nota la data esatta di nascita sebbene le fonti sul pittore siano molto estese – come secondogenito su cinque figli del notaio Gregorio Vecellio e di sua moglie Lucia.

Sin da bambino, il giovane artista mostra un grande talento ed una spiccata sensibilità all’arte e alla pittura, che saranno caratteristiche fondamentali per tutta la vita e per tutta la carriera artistica di Tiziano: a soli 10 anni, il pittore manifesta il suo talento ed è il primo, nella sua famiglia di origine, a mostrare questa vocazione artistica molto forte. Francesco Beltrame racconta, nella sua opera dedicata al pittore Tiziano, come il giovanissimo artista fosse particolarmente avvezzo a disegnare e dipingere, anche sulle mura della sua abitazione, su cui all’età di 10 anni aveva dipinto l’immagine della Madonna. Tiziano asseconda le influenze di molti artisti del suo tempo, primo fra tutti Giovanni Bellini, che ha nel giovane pittore un peso molto importante dal punto di vista della sua formazione artistica, non è tuttavia da dimenticare che Tiziano si avvale anche della frequentazione con Giorgione, il quale, negli anni tra il 1506 e il 1508 dipinge l’affresco della decorazione esterna del fondaco dei Tedeschi, a Venezia, a cui lo stesso Tiziano assiste.
Un dato molto importante che riguarda il rapporto tra i due pittori è che tra Giorgione e Tiziano vi sia una sorta di scambio alla pari, in cui il giovane Tiziano contrappone la sua vivacità di colore alla fissità di Giorgione, talvolta contemplativa ed enigmatica.
I primi lavori autonomi di Tiziano appartengono all’anno 1511: da questo momento in poi, il forte interesse per il colore e l’arte drammatica del pittore esplodono in tutta la loro autorità, in opere come I tre miracoli di Sant’Antonio e L’amore sacro e profano. I successi, però, giungono a partire dal 1515, quando dalla bottega del Tiziano nascono opere come Violante, Tre età dell’uomo, e le opere mitologiche come Nascita di Adone, Favola di Polidoro, Orfeo ed Euridice. Lo stile di Tiziano è inconfondibile ed il suo manierismo influenza l’Italia del nord in maniera molto netta: ciò che si nota in particolare nei dipinti del pittore, è il cambiamento esterno che si riflette nelle sue opere, donando ai quadri una personalità autonoma e definita.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio