Giovanni Fattori Pittore

fattori pittore

Pittore ed incisore italiano, Giovanni Fattori è senza dubbio uno dei piò importanti esponenti dei Macchiaioli, ovvero quella corrente artistica che si pone a cavallo tra Ottocento e Novecento come un movimento pittorico che prende il nome dalla tipica assenza di linea e punto geometrico. Questi pittori &ndash, annoveriamo, oltre  al Fattori, anche Silvestro Lega e Telemaco Signorini &ndash, opponendosi al Romanticismo, al Neoclassicismo ed al Purismo, si dicono veristi in quanto sottolineano che l’immagine del vero (della realtà) è un contrasto di macchie di colore e di chiaroscuro, eliminando cosò la linea ed il punto geometrico che sono tipici di quelle correnti artistiche.

Innamorato della sua Toscana, Giovanni Fattori anticipò, nei suoi dipinti senza tempo, i tipici giochi di luce degli Impressionisti, sperimentando, oltre alla pittura, anche altre arti come l’incisione, utili a rappresentare la sua terra ed il suo paesaggio, quello della Maremma Toscana.
Fattori nasceva a Livorno nel 1825, e sin da ragazzino aveva manifestato la sua passione e la sua propensione verso l’arte ed in particolare verso la pittura: artista produttivo e particolarmente impegnato &ndash, per un periodo &ndash, anche politicamente, Fattori ha iniziato a dipingere sin da quando aveva 15 anni, quando fu mandato dalla famiglia a prendere lezioni di pittura per perfezionare la sua arte già latente ed in parte manifesta.

L’artista è coinvolto nel 1848 nei moti risorgimentali, ed in particolare l’assedio di Livorno &ndash, avvenuto nell’anno successivo &ndash, segna particolarmente il Fattori uomo ma anche il Fattori pittore, che proprio in quel periodo inizia a dipingere battaglie, guerre e soldati, facendo diventare il tema militare un tema quasi unico nella sua pittura.
La sua propensione verso la macchia di colore e l’esclusione delle linee geometriche sono appartenenti al periodo della sua frequentazione del Caffè Michelangelo: a Firenze, nel 1850 Fattori inizia a riunirsi con altri coetanei o appassionati d’arte per discutere, con essi, nuove strade da percorrere, strade preferibilmente assolutamente antiaccademiche, cosò come lo è lo scopo del movimento.

Nasce cosò la corrente dei macchiaioli di cui il pittore Fattori fa parte: la macchia di colore esplode in moltissime sue opere, sia in quelle dal tema militare &ndash, come Il campo italiano dopo la Battaglia di Magenta, considerato il primo quadro italiano di storia contemporanea &ndash, sia in quelle dal tema familiare e nei paesaggi della Toscana, particolarmente graditi a Fattori.
Da ricordare, a questo proposito, opere come La Torre rossa, Ritratto della cugina Argia, La rotonda Palmieri e Carro con i buoi.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio