Pittori: Orazio De Ferrari

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Orazio De Ferrari. Per maggiori informazioni clicca qui.

dipinto deferrari

Orazio De Ferrari nasce a Voltri in provincia di Genova nel 1606 e diventa allievo del pittore voltrese Giovanni Andrea Ansaldo. Ne sposa una nipote, Giorgetta, a Voltri, il 15 dicembre 1631 ed esordisce con una tela che raffigura il Martirio di san Sebastiano.

Quest’opera viene dipinta per la chiesa di Voltri, la chiesa del suo paese natale. Raggiunge la maturazione artistica nel 1647 con la realizzazione della tela di San Giacomo, realizzato per l’oratorio di San Giacomo della Marina a Genova. Viene chiamato dal Principato di Monaco dai Grimaldi per realizzare una serie di affreschi proprio nel Palazzo Grimaldi tra il 1651 ed il 1652.

In questa occasione si distingue per doti singolari, pregi, meriti, qualità e il principe di Monaco Onorato II Grimaldi gli conferisce il titolo di Cavaliere di S. Michele a nome di Luigi XIV. Orazio De Ferrari segue della pittura genovese la corrente naturalistica dominatrice degli inizi del seicento. Sono evidenti molti motivi tratti da altri artisti genovesi quali Giovanni Andrea De Ferrari, Strozzi ecc.

Tra le sue opere si ricordano sopratutto gli affreschi nella chiesa di S. Siro e la Lavanda dei piedi nelle raccolte dell’Accademia Linguistica. Morì di peste nel settembre del 1657 a Genova. Orazio De Ferrari ha avuto, dunque, un ruolo di particolare interesse nell’ambito della pittura genovese del Seicento, abile in tutto anche nella velocità del pennello. Come in precedenza accennato, muore nel settembre del 1657 a Genova, di peste, e con lui moglie e figli.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio