Felice Giani

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Felice Giani.
Per maggiori informazioni clicca qui

giani-felice-quadroÈ stato un pittore e decoratore di interni, uno dei più importanti esponenti del neoclassicismo. Studiò prima a Pavia e poi a Bologna e nel 1780 si trasferì a Roma, dove si guadagnò le prime vittorie e soddisfazioni.

Partecipò alla decorazione di Palazzo Altieri e conobbe Cristoforo Unterperger che lo ingaggiò insieme ad altri artisti per riprodurre gli ornati delle Logge di Raffaello in Vaticano, che furono inviati a Caterina II di Russia per essere rimontati in un ambiente dell’Ermitage.

Nel 1784 vinse il secondo premio in un concorso di disegno all’Accademia di Parma,  concorso che vide la partecipazione del giovanissimo Francisco Goya. Nel 1786 penso di spostarsi nella città di Faenza per decorare la Galleria del Palazzo Conti-Sinibaldi e la Galleria dei Cento Pacifici e nel 1787 ebbe la nomina di membro d’onore dell’Accademia Clementina di Bologna.

Dopo Roma decise di ultimare e definire la sua formazione organizzando un viaggio con destinazione Napoli, Pompei ed Ercolano. Ritornato a Faenza lavorò prima alla Galleria di Palazzo Laderchi e poi al Palazzo Milzetti.

Nel 1803 fu chiamato a Parigi per decorare i Gabinetti Napoleonici alla Malmaison e durante gli anni successivi ebbe molte commissioni a Bologna, Roma, Venezia, Ferrara, e molte altre città d’arte italiane.

Fu nominato accademico nel 1811 presso l’Accademia di San Luca di Bologna e nel 1819 ricevette anche la nomina come membro dell’Accademia dei Virtuosi al Pantheon.

Morì a Roma dopo una brutta caduta da cavallo. Nello scenario dell’arte neoclassica, proprio perché viveva una vita all’insegna dell’avventura, era considerato un personaggio molto irregolare ed era così anche nell’insegnamento: dava sempre ai suoi allievi la possibilità dell’improvvisazione.

Irregolare anche perché non si allontanò mai dallo stile bizzarro e ironico e in molti lo accomunano ai grandi della pittura del XIX secolo come Delacroix, Johann Heinrich Füssli e Goya.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio