Nomellini Plinio

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Nomellini Plinio.
Per maggiori informazioni clicca qui

nomellini-plinio-operaPlinio Monellini, pittore italiano, divenne famoso per esser stato uno dei più illustri  esponenti della pittura macchiaiola e divisionista.

Fra i dipinti famosi del Nomellini ricordiamo le vedute marine, i paesaggi, i ritratti e scene di carattere allegorico.

Nacque a Livorno, nel 1866, dalla quale si spostò per seguire il padre nei suoi viaggi di lavoro a Cagliari. Durante gli anni della formazione fu allievo di Fattori e del Betti e studiò presso la scuola d’Arte e Mestieri di Livorno (1875).

Nel 1885 si aggiudicò una borsa di studio per l’Accademia di Belle Arti di Firenze dove strinse amicizia con il mentore Fattori, con Telemaco Signorini e Silvestro Lega, decidendo di unirsi alla corrente dei macchiaioli.

“Fienaioli” realizzato nel 1888 è uno dei primi dipinti famosi del Nomellini in cui questi esprime una grande padronanza della tecnica, dell’uso del colore e dello spazio. Quest’opera riscosse un notevole successo a Parigi l’anno dopo.

Successivamente l’artista si trasferisce a Genova e realizza un altro famoso dipinto: “Piazza caricamento” che però mostra tendenze impressioniste, quasi come si stesse verificando una regressione nella pittura del Nomellini.

Nel 1894 diede vita al “Gruppo di Albaro” insieme ad artisti come: Angelo Balbi, Angelo Costa, Eugenio Olivari, Federico Maragliano, Giuseppe Pannasilico. Furono questi gli anni in cui si avvicinò alle idee del socialismo rivoluzionario, per cui fu poi arrestato ed incarcerato.

Riuscì a lasciare Genova nel 1902 e si dedicò a varie esposizioni: alla Quadriennale a Torino, all’Esposizione di Saint Louis, a Parigi,  all’esposizione Internazionale a Monaco ed alla Biennale di Venezia nel 1907. L’anno successivo a quest’importante evento si trasferì a Fossa dell’Abate dove realizzò meravigliose vedute naturali e scorci marini.

Si trasferì nuovamente a Firenze terminato il primo conflitto mondiale, spostandosi per qualche breve viaggio mentre collaborava con dei quotidiani toscani.

Fino al 1933 espose anche alle Promotrici genovesi.

Plinio Nomellini si spense a Firenze nel 1943.

Fra i famosi dipinti del pittore citiamo: L’uliveta, Lo sciopero, Marina ligure, Sotto il pergolato, La diana del lavoro, La sinfonia della luna, Nel divino del pian silenzio verde, Ultimo raggio di sole, Baci di sole, La sorella minore, Mezzogiorno, I cipressi di Volterra, La villa di Tiberio a Capri, Tra sole e luna, Alle porte d’Italia, I pavoni, Grazia Deledda, Saluto alla bandiera, Le rose di poggio imperiale, La difesa di Firenze, Calipso, I bersaglieri, Esodo, Il polledro, Incipit nova aetas, Primula e Il roseto

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio