Fetti Domenico

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Fetti Domenico.
Per maggiori informazioni clicca qui

fetti_domenico_operaDomenico Fetti, conosciuto anche solo come Fetti o come “Il Mantovano”, fu un pittore italiano molto noto in epoca barocca per la straordinaria vena naturalista delle sue opere.

Nacque a Roma nel 1589 e svolse il suo apprendistato presso Lodovico Cigoli. Si trasferì a Mantova nel 1614 dove fu assunto dai Gonzaga come pittore di corte, grazie al Granduca Ferdinando che rese famosi i suoi dipinti. Da questo periodo ne derivò il soprannome “Il Mantovano”.

A Mantova l’artista aprì una propria bottega, dove lavorò anche la sua famiglia. In questa città Fetti ebbe modo di dedicarsi agli affreschi e tele ad olio, che sono fra i suoi dipinti più famosi, commissionate per lo più dalle chiese locali, citiamo “ l’Apoteosi della Redenzione” presso l’abside della Cattedrale di San Pietro, “La Moltiplicazione dei pani e dei pesci” e vari dipinti per la chiesa di Sant’Orsola. Non furono solo questi i dipinti famosi che catturano l’attenzione dei Mantovani, citiamo difatti anche le parabole evangeliche (i ciechi, il buon samaritano ed il figliol prodigo).

La pennellata ruvida, il colore intenso, il contrasto luminoso sono tutti tratti distintivi della pittura del Fetti, che non fa alcun mistero di dove trae la sua ispirazione: Giulio Romnano, Caravaggio e Rubens.

L’artista partì per Venezia nel 1622, dove si dedicò alle scene di genere e dove cadde malato morendo l’anno successivo.

Fra i dipinti famosi del Fetti citiamo anche: Bacco e Arianna a Nasso (1611), Meditazione (1618), Malinconia (1620), Parabola della perla preziosa, Davide con la testa di Golia, Buon samaritano, Padrone della vigna, Apoteosi della Redenzione, Santo Martire, Addolorata, San Matteo, Santo con scettro e corona, Fuga in Egitto, Tobia e l’angelo, Cristo nell’orto, Elia trionfa sui profeti di Baal, Parabola del seminatore di zizzania, Ritratto di astronomo, Visione di san Pietro, Ecce Homo (1615), Gesù Cristo appare a San Martino in sogno e David (1620).

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio