Magini Carlo

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Magini Carlo.
Per maggiori informazioni clicca qui

magini_carlo-telaCarlo Magini, nato il 16 settembre del 1720 a Fano, è stato un pittore e ritrattista italiano del tardo Barocco, probabilmente tra i maggiori talenti mai espressi dalla regione marchigiana.

Il padre, Francesco Magini, fu un orefice di discreto successo, e lo zio, Sebastiano Ceccarini, fu un artista e pittore di talento, abbastanza noto nell’ambiente marchigiano in quel periodo. Fu proprio presso lo zio che Carlo Magini, in giovane  età, venne mandato a studiare pittura e disegno, affinché potesse sfruttare il proprio talento artistico, apprendendo tecniche e stili per i suoi dipinti antichi.

Viaggiò spesso nel Centro Italia, e durante un soggiorno a Roma ebbe modo di conoscere il collega e famoso pittore Francesco Mancini, del quale divenne amico.

Ebbe sorte sfortunata con la progenie: un figlio, Casimiro, morì pochi mesi dopo la nascita, mentre il difficile rapporto con un altro figlio, Arcangelo, portò ad una inevitabile rottura tra i due. La figlia più giovane inoltre, Massimiliana Eusebia, fu accusata di una relazione illegittima con un abate, fatto che gettò discredito sulla famiglia.

Ai suoi tempi, Magini divenne famoso specialmente per le sua abilità come ritrattista, tanto da ricevere spesso commissioni di ritratti anche da personaggi illustri. In tal senso, si possono ricordare i dipinti antichi come Ritratto di Papa Pio VII, Ritratto di Monsignor Pompeo Compagnoni, Ritratto di Piero Luigi Lanzi, Ritratto di Gianandrea Bellini, Ritratto dell’abate Antonio Modesto Gasparoli, Ritratto di Francesco Vici.

L’artista ottenne fama anche per le sue nature morte, la cui produzione fu estremamente ricca e prolifica. Tra queste, si possono ricordare Natura morta con costolette d’agnello su tagliere, piatto di salsicce, cavolo e prosciutto appeso, Natura morta con cipolle, pomodori, bottiglia e candela, Natura morta con uova, cavolo e candeliere.

Morì a Fano, il 3 luglio del 1806.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio