Diotti Giuseppe

Antichità Giglio offre servizio di valutazione gratuita delle opere del pittore Diotti Giuseppe.
Per maggiori informazioni clicca qui

diotti_giuseppe-dipintoGiuseppe Diotti nacque a Casalmaggiore il 1 Marzo del 1779. Compì il suo apprendistato presso la bottega di Paolo Araldi, per poi trasferirsi all’Accademia di Parma fino al 1796, data in cui fu costretto a tornare in patria a causa di alcuni movimenti rivoluzionari. A questo primo periodo risalgono i dipinti antichi Inverno, Carità romana, Battista in carcere, Ultima cena.

Nel 1804 vinse, con il quadro Ercole e Nesso, una delle pensioni quadriennali per Roma messe a concorso dalla Repubblica Italiana. Si trasferì così nelle capitale, dove alloggiò fino al 1809, quindi oltre il periodo del corso accademico, ed ebbe la possibilità di conoscere l’intero patrimonio artistico della città, nonché di apprendere i principi del Neoclassicismo.

Ritornò a Milano, dove si guadagnò presto la stima di Andrea Appiani, che si adoperò per garantirgli il posto di docente di pittura per l’Accademia di Bergamo, dove Diotti si trasferì l’anno dopo.

Da questo momento in poi la sua vita si dedicò al lavoro ed alla sua unica passione, che era quella di collezionare dipinti antichi.

Realizzò molte opere a soggetto religioso per le chiese della provincia di Bergamo e ricevette anche commissioni dal suo paese di provenienza.

Tra i dipinti con soggetto storico si ricordano Il conte Ugolino e Il giuramento di Pontida. L’Ugolino  rappresenta  l’opera chiave dove rileggere l’antagonismo che contrappose Diotti al più giovane e sicuramente  dotato Francesco Hayez, quest’ultimo tendente alle idee innovatrici del Romanticismo. La competizione si fece evidente quando, nel 1836, il governo austriaco affidò ad Hayez l’affresco nella sala delle Cariatidi al Palazzo reale di Milano.

Il 30 gennaio del 1846 morì a Casalmaggiore, lasciando in eredità la sua raccolta di dipinti antichi (oggi dispersa) e il resto del patrimonio a un nipote.

Lino Giglio è iscritto al ruolo dei PERITI ed ESPERTI n° 2683 Camera di Commercio di Milano e
iscritto al Albo del Tribunale di Milano CTU n° 12101.
La Giglio & C. è iscritta alla Federazione Mercanti D’Arte Antica e al Sindacato Provinciale Mercanti d’Arte Antica di Milano.

Federazione Italiana Mercanti d'Arte Associazione Antiquari Milanesi

Il processo di invio immagini è in corso, si prega di NON ESEGUIRE NESSUNA OPERAZIONE fino al completamento dell'invio.
Questo processo potrebbe richiedere un tempo che può variare da pochi secondi fino ad alcuni minuti, poichè la velocità di caricamento dipende da diversi fattori:

  • il numero di immagini inviate
  • la dimensione di ogni immagine
  • la velocità della connessione internet
  • la stabilità della connessione internet (nel caso di connessioni mobili)

Se entro 5 - 6 minuti non vedete comparire un messaggio di "Invio Completato", potete presumere che il processo di invio non andrà a buon fine.
In tal caso ci scusiamo per il disagio e vi preghiamo di inviare direttamente le immagini al seguente indirizzo email: info@antichitagiglio.it

Molte grazie
Lo staff Antichità Giglio


Caricamento immagini in corso ... antichità giglio